23 Maggio 2022

Bitcoin: Intel sta per lanciare un chip che cambierà per sempre il mining

Intel è senza alcun dubbio il più grande ed importante produttore di processori a livello globale. Oggi ha deciso di entrare nel mondo delle criptovalute. Sembra infatti che stia per lanciare un chip che potrebbe rivoluzionare del tutto il mining dei Bitcoin. Ovviamente la notizia ha creato non poco scalpore. Chi si dice favorevole alle criptovalute ha già drizzato le orecchie, consapevole che se Intel ci mette lo zampino la situazione del mining non può che migliorare. Coloro che invece non vedono le criptovalute di buon occhio, si dicono contrari alla decisione di questa importante azienda leader, soprattutto perché si tratta di un’azienda da sempre considerata piuttosto conservatrice. Discussioni a parte, il nuovo chip si farà. Andiamo insieme a scoprire quali cambiamenti il suo arrivo dovrebbe comportare. 

Intel, il nuovo chip permetterà di ridurre i costi di gestione del processo di mining

Per estrarre i Bitcoin è necessario utilizzare macchinari molto grandi e potenti, che inoltre devono restare accesi ogni giorno e 24 ore su 24. Come è facile capire, si tratta di un consumo energetico davvero molto importante. Questo consumo energetico è al centro di molte discussioni. Rende infatti l’estrazione dei Bitcoin del tutto non sostenibile, nemica per l’ambiente in cui viviamo e per gli obiettivi di risparmio energetico che dobbiamo raggiungere. Non si tratta però solo di sostenibilità ambientale, ma anche di costi di gestione. A causa di questi elevati consumi, l’estrazione dei Bitcoin è un’attività estremamente onerosa. Intel vuole offrire una soluzione che permetta di ridurre il consumo energetico e di conseguenza anche i costi di gestione. Il nuovo chip infatti è ad alta efficienza e a basso voltaggio. L’utilizzo di questo chip renderà di conseguenza anche più veloce il processo di ammortamento dei costi e degli investimenti che coloro che operano in questo settore devono necessariamente effettuare per estrarre i bitcoin. 

Una decisione che è il chiaro segno di quanto le criptovalute siano oggi considerate importanti

La decisione di Intel di creare questo nuovo chip è il segno che le criptovalute siano oggi di sempre maggiore interesse, un settore a cui tutti stanno guardando, un settore che vale la pena prendere in considerazione. È importante ricordare però che ancora non ci sono state notizie ufficiali al riguardo. Sembra plausibile credere però che Intel presenterà il nuovo chip il prossimo 23 febbraio, quando parteciperà alla conferenza “Bonanza Mine: An Ultra-Low-Low-Voltage Energy-Efficient Bitcoin Mining ASIC” all’interno dell’evento virtuale “International Solid-State Circuits Conference (ISSCC)”. Non ci resta che attendere per scoprire se queste voci sono vere e quali altre importanti caratteristiche il nuovo chip Intel possiede. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.